Nel 2018 i romani hanno speso 900 milioni di euro per slot, scommesse e giochi d’azzardo in generale. Rispetto al 2017 la spesa complessiva ha registrato un calo pari a 36 milioni di euro. 

Nel 2018 i romani hanno speso 276 milioni di euro alle slot e 200 milioni di euro per le videolotterie. E’ il dato pubblicato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. 50 milioni circa sono andati invece per l e cartelle delle sale bingo della capitale.

La spesa per i concorsi del Superenalotto ha sfiorato i 45 milioni di euro. Per i gratta e vinci sono stati spesi oltre 134 milioni di euro.

IL REPORT COMPLETO DELLA RACCOLTA DI GIOCO, DIVISA PER COMUNI, relativa al 2018, e’ scaricabile a questo LINK.

Commenta su Facebook