Controlli straordinari del territorio messi in atto a Roma dagli agenti della Polizia di Stato della squadra amministrativa del commissariato Torpignattara, diretto da Giuseppe Amoruso, con particolare riguardo alle attivita’ commerciali. Durante i servizi gli agenti hanno proceduto alla sospensione della licenza e contestuale chiusura di un locale, dove all’interno erano installati apparecchi elettronici per il gioco con sistemi Vlt.

La chiusura, disposta dal questore Guido Marino, ha fatto seguito ai numerosi controlli effettuati dal personale del commissariato in applicazione all’ordinanza della sindaca di Roma, con i quali si accertava che il locale risultava in attivita’, con apparecchi accesi, anche durante l’orario previsto di sospensione del funzionamento, sorprendendo nella circostanza all’interno alcuni avventori intenti al gioco. La stessa attivita’ e’ risultata priva di apposita cartellonistica indicante il suddetto divieto. Lo comunica in una nota la Questura di Roma.