L’Assemblea pubblica sul gioco d’azzardo e i rischi patologici che si è tenuta il 21 ottobre a Piazza della Marranella, nel quartiere di Torpignattara a Roma, ha avuto un notevole successo di partecipazione e di contributi.

L’appuntamento cittadino organizzato da Uniat aps Nazionale e Innovazione sociale è stato utile a fare il punto, a livello di quartiere, sulla presenza delle sale da gioco, complessivamente 26 (la più alta) tra i quartieri della città di Roma e l’esigua offerta di presidi sanitari (2) della ASL.

Al dibattito hanno partecipato oltre ai rappresentanti delle associazioni locali, il Presidente del V Municipio e l’Assessore alle politiche sociali, e esperti psicoterapeuti (Magliana 80) che da anni operano sull’argomento.

Dal dibattito è emersa anche la possibilità di rafforzare l’esperienza amministrativa in questo specifico settore sociale e Uniat ha dichiarato che si impegnerà a chiedere all’ASL di competenza del quartiere di avviare un confronto affinché possano aumentare sia gli sportelli di ascolto sia la disponibilità di esperti psicoterapeuti.

Risulta infatti assegnata una dote di circa 100mila euro al V Municipio per interventi di contrasto alle patologie provocate dal gioco d’azzardo.