Nuova chiamata per i dipendenti del Casinò di Campione d’Italia che non hanno ancora sottoscritto la proposta della società di gestione, presieduta da Marco Ambrosini, per la riapertura. L’appuntamento è stato fissato per questa mattina. La firma dell’accordo va fatta alla presenza dei sindacati ovvero “in sede protetta” in modo che non sia poi impugnabile. Alla proposta avrebbero già aderito circa 400 dipendenti, più o meno l’80% del totale. Il piano per la riapertura prevede inizialmente un personale ridotto a 170-180 persone, con stipendio di 3.600 franchi mensili. E’ quanto si legge sul corrieredicomo.it.