Il Tar Lazio ha respinto – tramite ordinanza – il ricorso presentato contro Adm in cui si chiedeva l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, del provvedimento adottato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Catania in data 04.07.2019 prot. n. 49726, avente ad oggetto la revoca della concessione per omessi versamenti dei proventi del gioco del lotto.

Per il Tar: “Considerato che il ripetuto parziale omesso versamento nel termine ex lege dei proventi del lotto, nella specie risultante rispetto alla ditta ricorrente, integra una causa di revoca e che inoltre l’incameramento della cauzione è consequenziale; ritenuto: che, in assenza del fumus boni juris, la domanda cautelare in esame debba essere respinta; che, in assenza di costituzione in giudizio dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nulla debba disporsi sulle spese della presente fase cautelare;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Seconda): respinge la domanda cautelare, proposta in via incidentale; nulla dispone sulle spese della presente fase cautelare”.