Il gruppo continuerà il lavoro di quello ad interim “Experts by Experience”, formato lo scorso anno, fornendo consigli, prove e raccomandazioni alla Commissione per informare sul processo decisionale e innalzare gli standard. Il primo incontro del panel si è svolto questa settimana ed è composto da persone con una vasta gamma di esperienze vissute sui danni del gioco d’azzardo, comprese le persone colpite dal gioco d’azzardo di qualcun altro, con l’obiettivo comune di collaborare per rendere il gioco più sicuro.

Il gruppo lavorerà con la Commissione per fornire consulenza su un’ampia gamma di iniziative di sviluppo delle politiche, compreso il contributo al lavoro di informazione sul Gambling Act Review. L’amministratore delegato della Commissione per il gioco d’azzardo, Neil McArthur, ha dichiarato: “La creazione di questo gruppo è un grande passo avanti per noi nel nostro lavoro nel rendere il gioco più sicuro e nel costruire la nostra comprensione dei danni e dei suoi impatti. Come già dimostrato dal contributo del Gruppo ad interim, i punti di vista e le prospettive dell’esperienza vissuta nel nostro processo decisionale sono inestimabili e stanno già avendo un impatto positivo nel nostro lavoro nell’affrontare i danni legati al gioco d’azzardo. Il feedback sull’esperienza vissuta nel nostro lavoro sulle politiche ha già portato a progressi attraverso il contributo alle consultazioni sulla progettazione del gioco, l’interazione con i clienti e l’accessibilità economica e le regole della pubblicità online rafforzate”.

Il presidente della commissione per il gioco d’azzardo, William Moyes, ha dichiarato: “Accolgo con favore l’annuncio di oggi del comitato consultivo permanente sull’esperienza vissuta, che è un passo positivo verso una migliore comprensione dei danni causati dal gioco d’azzardo. Collaborando con persone con esperienza vissuta, amici, famiglie e comunità possiamo fare progressi più rapidi per ridurre i danni causati dal gioco d’azzardo”.

Un portavoce a nome del “Lived Experience Advisory” Panel ha dichiarato: “Siamo lieti che la Commissione sul gioco d’azzardo abbia riconosciuto l’importanza di ascoltare le persone che sono state danneggiate dal gioco d’azzardo e accolgono con favore il loro reale impegno per garantire che ciò possa accadere. La creazione di questo gruppo crea una reale opportunità per la voce di coloro che hanno esperienza vissuta per sostenere e influenzare il lavoro della Commissione per il gioco d’azzardo. Siamo un gruppo eterogeneo di persone e portiamo una vasta gamma di competenze ed esperienze personali sui danni causati dal gioco d’azzardo. Prendiamo sul serio questo ruolo e non vediamo l’ora di lavorare insieme come gruppo per fare progressi nella lotta ai danni causati dal gioco d’azzardo”.