Un casinò pagherà 450.000 sterline dopo che un’indagine della Gambling Commission britannica ha scoperto inadempienze da parte dell’azienda dal punto di vista della responsabilità sociale e dell’antiriciclaggio. VGC Leeds Limited, che opera come Global Gaming Ventures, pagherà il denaro come parte di un accordo normativo concordato con la Commissione. Una dichiarazione pubblica descrive le inadempienze con cui VGC ha identificato e gestito i clienti che erano a maggior rischio di riciclaggio di denaro e danni legati al gioco d’azzardo.

Helen Venn, direttrice esecutiva della Commissione, ha dichiarato: “Queste carenze sono state identificate come parte del nostro continuo impegno per elevare gli standard in tutta l’industria del gioco d’azzardo. Tutti gli operatori dovrebbero essere molto consapevoli che non esiteremo ad agire contro coloro che non rispettano le regole in vigore per rendere il gioco più sicuro ed evitare che sia fonte di reato. La protezione dei consumatori dovrebbe essere la priorità principale di un operatore e consigliamo a ogni azienda di gioco d’azzardo di leggere la dichiarazione pubblica di oggi in modo che non commettano gli stessi errori di VGC”.

Leggi a questo link la dichiarazione pubblica