E’ stato ritrovato e sequestrato il gratta e vinci da 500mila euro al centro delle cronache di questi ultimi due giorni: il tabaccaio aveva aperto un conto in un istituto di credito a Latina e depositato lì il tagliando. Avvertita dalla polizia, la banca ha confermato l’apertura del conto. Intanto, i carabinieri hanno fermato l’uomo con le accuse di furto pluriaggravato e di tentata estorsione. Lui continua a sostenere che il biglietto sarebbe di sua proprietà.