Sono stati arrestati dalla Polizia i due presunti autori di una rapina, avvenuta l’11 settembre
scorso, ai danni del dipendente di un’azienda di slot machine, che aveva appena prelevato l’incasso, circa 20mila euro, da un bar del centro di Taranto. I due agirono armati di pistola, con il volto coperto con caschi da motociclisti.

Advertisement

Le indagini della Squadra Mobile sono partite dopo la denuncia della vittima e, con l’analisi delle immagini di videosorveglianza della zona, la ricostruzione dell’episodio ha portato all’identificazione di un pregiudicato di 41 anni e di un 43enne, entrambi della provincia di Napoli e residenti a Taranto.

I poliziotti hanno anche accertato le loro responsabilità in merito ad un’altra rapina in danno di un agenzia di scommesse nel centro di Taranto. Anche in questo caso i due rapinatori giunti a bordo della stessa moto e travistati con caschi uguali a quelli dell’altra rapina, fecero irruzione nel locale e pistola in pugno si fecero consegnare dai dipendenti del centro scommesse l’intero incasso giornaliero di circa 6 mila euro. E’ quanto si legge su quotidianodipuglia.it.