Lo scorso 20 gennaio 2020, i Carabinieri della Tenenza di Rozzano hanno eseguito il fermo di un italiano, classe 1958, nullafacente, senza fissa dimora, censurato, ritenuto responsabile di due rapine consecutive avvenute in un centro scommesse lo scorso 18 gennaio 2020.

Il provvedimento è stato eseguito a seguito di un’ accurata attività di indagine, tramite l’analisi delle immagini di videosorveglianza, testimonianze e servizi di osservazione dedicati, che ha consentito ai militari di delineare in modo incontrovertibile le responsabilità dell’uomo.

L’uomo si era introdotto nel centro scommesse a volto coperto e minacciando con un taglierino i dipendenti costringendoli a consegnare l’incasso per un ammontare complessivo di 2000 euro.

Successivamente ad una perquisizione eseguita in un garage, sito in Milano, venivano ritrovati gli indumenti indossati durante la rapina. Arrestato è stato portato presso la Casa Circondariale di San Vittore.