Nell’ambito dell’incessante azione di contrasto del crimine diffuso avviato dalla Questura di Ferrara dall’inizio di quest’anno, nelle giornate di martedì e mercoledì la Polizia di Stato ha effettuato uno specifico servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato a contrastare la commissione di reati e condotte illecite.

I servizi sono stati svolti nelle aree critiche della città da personale della Squadra Mobile in borghese, da personale delle Volanti, della Polizia Amministrativa, Ufficio Immigrazione, Polizia Scientifica e da pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Emilia Romagna di Bologna.

Le attività in questioni hanno permesso di identificare 113 persone, di cui 35 stranieri, e di verificare 26 autoveicoli nell’ambito di due posti di controllo.

Particolare attenzione è stata dedicata alla zona di via Porta Catena, nella zona antistante il palazzetto dello sport, dove sono stati identificati, nella serata di ieri, 20 extracomunitari, tutti muniti di regolare permesso di soggiorno.

Nella circostanza, dopo una intensa attività di osservazione da parte degli agenti della squadra mobile in abiti civile, è scattato il blitz nel corso del quale sono state intercettate e fermate per controlli una trentina di persone, di cui 20 stranieri, senza che siano state riscontrate irregolarità.

Si procedeva, altresì, ad un controllo amministrativo presso alcuni centri massaggi, 2 sale scommesse e 7 bar, anche in questo caso senza che siano emerse irregolarità.

Articolo precedenteMGA Games svelerà le novità per il 2023 nel suo nuovo MGA Games Day
Articolo successivoApple, sospesi gli annunci sul gioco d’azzardo nell’App Store