slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Piacenza aderisce alla campagna Slot – Free, in città sono 39 i pubblici esercizi che hanno deciso di partecipare alla mobilitazione contro la dipendenza dal gioco d’azzardo promossa dalla Regione Emilia Romagna. L’iniziativa è stata presentata in Comune dagli assessori Luca Zandonella e Paolo Mancioppi, insieme a Antonella Liotti di Libera.

Ai locali in questione è stato concesso un apposito logo, da esporre in vetrina, sono inoltre diventati testimonial della campagna, comparendo in foto in cartelloni e depliant appositamente realizzati e sono esentati dal pagamento della famosa “tassa dell’ombra” (circa 100 euro all’anno).

Sta inoltre per partire la stretta sui locali e sale gioco che non si sono adeguati alle disposizioni della Regione Emilia Romagna per contrastare la dipendenza da gioco d’azzardo. Sono stati infatti mappati i luoghi sensibili (scuole, chiese, ospedali, ma anche strutture residenziali, impianti sportivi) entro 500 metri dai quali non si potranno trovare sale gioco. I luoghi “sensibili” a Piacenza sono circa 300, e i diretti interessati avranno 6 mesi di tempo per mettersi a norma.

Nei prossimi giorni prenderà il via anche una serie di attività mirate alla sensibilizzazione dei cittadini: fino al 4 giugno una serie di convegni, incontri con gli studenti, momenti conviviali e musica nell’ambito del progetto Slot Free.

Commenta su Facebook