C’è il “controllo di Cosa nostra sui traffici di stupefacenti, che restano la principale fonte di reddito della criminalità organizzata, seguita da estorsioni e scommesse online”. Lo ha detto il procuratore aggiunto di Palermo, Salvatore De Luca.

Articolo precedenteMargherita di Savoia (BT) e Voghera (PV): prevista riduzione Tari per le sale giochi
Articolo successivoLivorno, funzionari del Mipaaf all’Ippodromo Caprilli in vista della prossima riapertura. Il sindaco Salvetti: “L’incontro è andato molto bene”