L’associazione “Punto Zero”, aprendosi al contributo partecipativo indipendente di liberi cittadini e professionisti, rappresentanti della comunità competente, nonché di altre realtà associazionistiche, ritiene necessario avviare sul territorio di Palermo una riflessione complessiva sul tema del DGA (disturbo da gioco d’azzardo).

“Abbiamo coinvolto alcune tra le energie migliori del territorio – commenta Gianmario Sacco – per approfondire nel modo più serio ed equilibrato un fenomeno complesso, che presenta non poche sfaccettature. Riteniamo che questo possa e debba fare un associazionismo appassionato e libero, ossia raccogliere le competenze migliori del territorio e non disperdere il loro contributo, indirizzandolo a un obbiettivo comune, utile alla collettività”.