Riscontrate irregolarità nella trasmissione dati e violazioni relative al gioco di azzardo patologico

I funzionari dell’Agenzia dogane e monopoli di Palermo hanno fatto multe per 130mila euro nel corso di controlli su centri trasmissione dati privi di autorizzazione e hanno accertato violazioni relative al gioco di azzardo patologico per cui sono state disposte sanzioni amministrative per 220mila euro.

Eseguiti avvisi di accertamento per un importo di circa 300.000 euro per evasione dell’imposta unica sulle scommesse, dell’imposta sugli intrattenimenti (Isi) e del prelievo unico erariale previsto per gli apparecchi collegati in rete che erogano vincite in denaro.