Pierluigi Stefanini, presidente del Gruppo Unipol, è intervenuto oggi a Milano alla presentazione dell’Osservatorio Gioco e Giovani di Nomisma.

“Unipol decide di sostenere un progetto come questo per tre ragioni:

  • avendo oltre 15milioni di clienti abbiamo un osservatorio sociale particolarmente ampio e significativo. Ci è purtroppo capitato di gestire situazioni e sofferenze derivanti da ludopatia”.
  • “L’azzardo è antitetico all’assicurazione che ha il compito di prevenire e proteggere il futuro”.
  • “Non ci vogliamo accontentare di quello che facciamo ma vogliamo contribuire a creare dibattito, sensibilizzazione sul tema e favorire la cooperazione tra le istituzioni”.

“Dentro al fenomeno purtroppo si accentuano gli elementi di disuguaglianza del Paese. Da questo osservatorio cogliamo come le difficoltà si sommano a difficoltà. Bisogna costruire una politica globale che poi sappia agire per cogliere le specificità dei territori”. “Troverei deludente un approccio che per cogliere la complessità tenderebbe poi a semplificare” ha detto Stefanini.

Commenta su Facebook