carabinieri

Sei milioni di euro di sequestri tra società, conti correnti, immobili e autovetture. È quanto ha disposto il gip del Tribunale di Lecce, su richiesta della Dda salentina, nei confronti di tre arrestati nell’ambito di un’inchiesta dell’Antimafia che, lo scorso 2 luglio, ha disarticolato due organizzazioni criminali legate al clan Tornese di Monteroni, nel Salento.

L’inchiesta conta oltre 30 indagati per traffico internazionale e spaccio di droga, detenzione e porto abusivo di armi, estorsione e danneggiamento con l’aggravante del metodo mafioso. I due gruppi non erano in conflitto tra loro e controllavano in particolare i territori di San Cesario, Gallipoli, Monteroni e lo stesso capoluogo salentino.

Sono state sequestrate 14 società e imprese individuali con relativo compendio aziendale, 3 immobili, 14 veicoli e 38 rapporti finanziari e bancari attivi.

In particolare sigilli per una società con attività nel settore delle scommesse on line, giochi e sale slot.

Commenta su Facebook