Negli scorsi giorni il personale della Questura di Asti, dipendente della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, ha intensificato i controlli in esercizi pubblici al fine di verificare la regolarità rispetto alla normativa inerente le sale giochi/scommesse ed il rispetto di quella a tutela dei potenziali giocatori da forme di dipendenza conosciute come ludopatia.

I controlli sono stati effettuati con la collaborazione con personale della Guardia della Guardia di finanza e l’Agenzia dei Monopoli e con utilizzazione di software particolari per l’estrapolazione in tempo reale dei dati presenti all’interno delle macchine da gioco.

In particolare sono stati controllati:
– 06 Sale giochi/scommesse,
– 34 persone dedite al gioco,
– 7 persone con precedenti di polizia;
– 70 macchine da gioco di tipo AWP;
– 74 macchine da gioco di tipo VLT;
– 62 macchine da gioco (VLT e AWP) in diretta con personale dell’Agenzia dei Monopoli.

Non sono state riscontrate irregolarità. D’altra parte tali controlli continueranno nei prossimi giorni in Asti e provincia.