adm dogane monopoli agenzia
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il Comitato di gestione dei Monopoli ha deliberato il testo aggiornato dello Statuto dell’Agenzia che sostituisce integralmente il precedente e che tiene conto delle modifiche intervenute a seguito dell’incorporazione dell’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato riguardo la missione e le funzioni dell’Agenzia.

Tra le missioni contenute all’Art. 2 dello Statuto, riguardo al settore dei giochi: “L’Agenzia esercita il ruolo di presidio dello Stato nei settori dei giochi e dei tabacchi, garantendo gli interessi dell’Erario attraverso la riscossione dei tributi, tutelando il cittadino attraverso il contrasto agli illeciti e gestendo il mercato attraverso concessioni e atti regolamentari”. Mentre, all’Art. 3 dello Statuto: “L’Agenzia, nel perseguimento della propria missione e dei propri scopi istituzionali, esercita in particolare le seguenti funzioni: (…) regolazione e controllo del comparto del gioco in Italia, verificando costantemente gli adempimenti cui sono tenuti i concessionari e gli operatori del settore ed esercitando una azione di contrasto al gioco illegale”.

Il Comitato di gestione ha, inoltre, deliberato il testo aggiornato del Regolamento di amministrazione dell’Agenzia che sostituisce integralmente il precedente. L’Agenzia si articola in: strutture di vertice, centrali e regionali, che svolgono funzioni prevalenti di programmazione, indirizzo, coordinamento e controllo; Uffici locali (UDM) che svolgono prevalentemente funzioni operative – si legge nel testo pubblicato dai Monopoli. Per quanto concerne i giochi, tra le strutture di vertice centrali: “Direzione D – Giochi: Svolge attività amministrativa per l’istituzione, la regolamentazione e lo svolgimento dei singoli giochi, e cura la gestione amministrativa delle concessioni in materia di gioco. Provvede alla liquidazione e riscossione dei tributi e delle altre entrate in materia di giochi e vigila sul regolare adempimento degli obblighi amministrativi dei concessionari. Effettua il controllo contabile e amministrativo delle entrate derivanti dai singoli giochi. Direzione E – Antifrode: Definisce le strategie e le modalità di controllo nel settore dogane, accise, IVA, giochi e tabacchi, attraverso la predisposizione di indirizzi e direttive alle strutture territoriali, monitorandone l’attuazione e garantendone l’uniformità”.

A livello locale: “Gli Uffici delle Dogane e Monopoli assicurano sul territorio di competenza: (…) la gestione amministrativa delle concessioni e dei punti di raccolta del gioco, il controllo del regolare adempimento degli obblighi amministrativi e fiscali da parte dei concessionari e degli altri operatori del comparto, il contrasto del gioco illegale, l’accertamento e riscossione dei tributi e irrogazione delle sanzioni nonché il recupero delle altre entrate connesse al Monopolio in materia di giochi”.

Commenta su Facebook