polizia ctd
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Gli Agenti della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale, nella mattinata odierna, hanno notificato nei confronti del legale rappresentante di una sala giochi sita in provincia di Avellino ed autorizzata alla raccolta di scommesse sportive, il provvedimento di sospensione emesso dal Questore per la durata di giorni 15 della licenza di raccolta scommesse.

Il provvedimento è scaturito a seguito di un controllo effettuato da poliziotti all’interno della sala allorquando hanno accertato che all’interno della stessa vi erano minori, alcuni dei quali visibilmente interessati agli eventi, altri invece già in possesso di ricevuta, segno evidente che avevano proceduto ad effettuare qualche scommessa.

Nella circostanza il titolare, tra l’altro non presente al momento dell’intervento degli Agenti di Polizia, aveva affidato l’incarico della raccolta delle ricevute e del pagamento delle vincite, ad altra persona, non autorizzata a svolgere tale mansione. Pertanto, rintracciato di lì a poco è stato condotto in Questura e sebbene tentasse di provare la propria estraneità a quanto accaduto, è stato denunciato in stato di libertà per aver affidato, anche se momentaneamente, la gestione dell’attività commerciale a personale non autorizzato.

Il titolare è stato altresì informato di non incorrere in ulteriori violazioni alle norme che disciplinano l’attività di raccolta scommesse, pena la sospensione o revoca definitiva della licenza di esercizio. I controlli nelle sale giochi e scommesse verranno posti in essere anche nei prossimi giorni.

Commenta su Facebook