Chiusura per un mese e 20mila euro di multa ai gestori di una sala scommesse di Garlasco (PV) che lasciavano giocare un minorenne di 16 anni. Il ragazzino ha avuto la possibilità di puntare per giorni sulle corse dei cavalli, senza alcun tipo di controllo sull’età. Addirittura – secondo quanto riferito dai carabinieri – gli veniva fatto credito.

I militari durante un’ispezione si sono imbattuti nel giovane frequentatore della struttura, dove si trovano slot machine ed è possibile scommettere su eventi sportivi, e hanno deciso di approfondire la vicenda, scoprendo che al ragazzo era stato consentito di scommettere.