Nuove regole per il gioco d’azzardo in Gercia a partire dal prossimo anno.

La Gambling Control and Supervision Committee (GSC), il regolatore delle attività di gioco d’azzardo in Grecia,  sta preparando una serie di proposte di intervento nel mercato del gioco d’azzardo con l’obiettivo di presentare un fascicolo al Ministro delle finanze entro la fine dell’anno.

La commissione insieme ai consulenti incaricati ha esaminato il mercato del gioco nel suo complesso, tenendo conto della situazione che si sta sviluppando nel Paese e a livello internazionale in termini di abitudini dei giocatori, le richieste delle società, ma anche tutela del giocatore rispetto ai rischi del gioco d’azzardo.

Uno dei principali punti di attenzione riguarda il gioco d’azzardo online  ovvero le “slot”. Le società del territorio chiedono la modifica dell’importo massimo della scommessa a 2 euro ma anche l’abolizione del ritardo obbligatorio di 3 secondi tra i cicli di gioco. 

Secondo gli operatori con l’imposizione di queste restrizioni ma anche con una serie di altri cambiamenti in materia come i jackpot, introdotti dal nuovo regime di gioco online, entrato in vigore lo scorso agosto, si sono ridotti notevolmente i ricavi delle aziende e di conseguenza il pubblico , poiché molti giocatori si rivolgono al gioco d’azzardo online illegale.

La commissione ha incaricato una società di analisti di condurre uno studio sulla pratica internazionale sul gioco d’azzardo online e , secondo quanto riferito, proporrà un aumento del limite di giocata e una riduzione del ritardo. Tuttavia, la decisione che dovrà essere presa dal ministro delle Finanze non sarà facile.

Le principali obiezioni riguardano la fissazione di limiti specifici a tutela della dipendenza dal gioco d’azzardo . Si stima che le scommesse più piccole e il periodo di attesa obbligatorio tra di loro scoraggi molti giocatori dal giocare somme enormi in un breve periodo di tempo, riducendo così il rischio .

Dall’altro, c’è il problema della concorrenza tra le aziende che offrono tali giochi terrestri e quelle che li offrono online. Oggi il limite di 2 euro vale per le “slot” online e le VLT OPAP ma non per i casinò .

Se il limite per il gioco online viene alzato è probabile che ci sia un contraccolpo da parte delle Vlt ma anche dei casinò che perdono un vantaggio competitivo in un momento in cui anche il loro fatturato sta diminuendo in modo significativo a causa della pandemia.

In questo contesto, non è escluso che possa essere deciso un aumento limitato del limite di scommessa, ma anche che possano esserci cambiamenti in alcune altre questioni sollevate dalle società di scommesse online, come i jackpot.

Alcuni interventi , invece, vengono proposti in altre tematiche di funzionamento del mercato del gioco che hanno a che fare con le agenzie e i casinò.