polizia ctd

“Il business delle scommesse online consente alle mafie di raggiungere molteplici risultati: da una parte di riciclare i proventi illeciti, dall’altra di imporre il proprio controllo sul territorio attraverso le agenzie di scommesse e contemporaneamente di dare lavoro aumentando in questo modo il consenso nei loro confronti.

A seguito di questa operazione solamente in Sicilia sono stati sequestrati 21 negozi di gioco che sono a tutti gli effetti imprese commerciali. Il fenomeno non è tuttavia nuovo, basti pensare che già dal 2002 la Polizia di Stato ha istituito il nucleo di Polizia giochi e scommesse che si focalizza sull’attività investigativa relativa a questo settore”.

E’ quanto ha detto Vincenzo Nicolì, Direttore Servizio Centrale Operativo dello Sco. “A fronte di ricavi molto alti il rischio per la malavita in termini di sanzioni è molto basso, motivo per il quale le mafie si proiettano nel settore del gioco via internet e sulle piattaforme internazionali, che vanno ad affiancare un business di tipo pià tradizionale”, ha concluso.

Commenta su Facebook