La prima sanzione da 100 euro è stata notificata al gestore di un locale di Casalbuttano (CR) dopo che in questi giorni i vigili hanno sorpreso alcuni clienti a giocare alle slot in tarda serata. Inizia a realizzarsi il giro di vite contro i titolari di bar e tabaccherie che lasciano accese le slot machines anche oltre gli orari consentiti. L’ordinanza parla chiaro: si può giocare solo dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 21 (festivi compresi).

Codacons: “Ben venga un aumento dei controlli contro il dilagare del gioco d’azzardo. La lotta alle ludopatie non deve conoscere punti deboli, ci sono delle ordinanze ed è sacrosanto che siano applicate. Ma non si dimentichi che una sana opera di prevenzione è in grado di contrastare la diffusione del fenomeno in maniera complementare. Oggi, pertanto, in una lettera al Comune di Casalbuttano, la richiesta di organizzare campagne di sensibilizzazione contro il gioco d’azzardo”.