Il titolare di un bar di Sesto San Giovanni (MI) veva fatto installare quattro nuove macchinette. In un controllo effettuato nel 2017 da parte della Polizia locale era stato accertato come le slot non rispettassero le distanze minime da luoghi considerati sensibili. Fu salata la multa nei confronti del titolare: 45.500 euro.

Il barista ha cercato, senza riuscirci, di bloccare l’ingiunzione di pagamento inviatagli dal Comune, facendo ricorso in Tribunale. Nei giorni scorsi la Giunta ha dato l’ok alla rateizzazione della maxi multa, in diciotto rate da 2.500 euro (mensili) l’una, fino a dicembre 2020.

Commenta su Facebook