Con riferimento all’Avviso di Cancellazione del 04 agosto 2022 emesso dalla Malta Gaming Authority (MGA), Arabmillionaire Limited ha avuto a disposizione un periodo di venti giorni entro il quale aveva il diritto di dimostrare il motivo per cui l’Autorità non avrebbe dovuto procedere con la misura di cancellazione della licenza.

“Nonostante le sia stato concesso un ampio margine di tempo per porre rimedio alle violazioni, – comunica MGA – la società per i giochi non è riuscita né a rettificare la propria posizione né a cooperare con l’Autorità. Tutti i tentativi di comunicare con la società dopo il mese di novembre 2022 sono stati vani. Le violazioni hanno continuato a persistere fino ad oggi. (…)

Fermo restando che l’Autorità si riserva il diritto di richiedere alla società di fornire le strutture necessarie all’Autorità affinché quest’ultima possa estrarre e fare copie dei dati pertinenti, inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, i dati normativi essenziali come definiti nel Regolamento sulle Definizioni di Gioco (S.L. 583.04); e

Saldare tutti i corrispettivi dovuti all’Autorità, per complessivi cinquantamila Euro (€ 50.000,00), entro il termine di cinque (5) giorni lavorativi dalla data di ricevimento della presente lettera.

Fatte salve le condizioni che devono essere rispettate dalla società con effetto immediato e qualsiasi altro termine di cui sopra, la società dovrà conformarsi alle azioni sopra elencate entro e non oltre sette (7) giorni dalla data di ricevimento della presente lettera, salvo diversa indicazione nelle sezioni precedenti.

Ai sensi dell’articolo 43, paragrafo 1, della legge, se la persona autorizzata si sente lesa dalla decisione dell’Autorità, tale persona ha il diritto di presentare un ricorso dinanzi al tribunale amministrativo di riesame entro venti (20) giorni dalla data di pubblicazione di tale annullamento.

L’Autorità si riserva il diritto di adottare ogni altra misura di sua pertinenza per legge al fine di recuperare i crediti insoluti nei suoi confronti dalla Persona Autorizzata nel caso in cui quest’ultima non provveda a rettificare di conseguenza e nel caso in cui quest’ultima non riesca a
saldare tutti i crediti in sospeso dei suoi giocatori registrati.

La Persona Autorizzata rimane responsabile di tutti gli obblighi applicabili derivanti dalla Legge e da qualsiasi altro strumento normativo applicabile”.

Articolo precedenteIppodromo Snai La Maura, domenica grande festa per il Gran Premio delle Nazioni
Articolo successivoNtzanatos (EEEP): “Il mercato del gioco d’azzardo online in Grecia sta crescendo dinamicamente, le perdite per la società e l’economia dovute al gioco d’azzardo illegale sono significative”