Decine di centri di scommesse situati nei quartieri meridionali di Madrid, storicamente più poveri, sono stati oggetto lo scorso 31 maggio di una azione di protesta a larga scala. Scritte, vernice e in qualche caso anche vetrine rotte sono il…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati