scuola

Un bando dedicato agli studenti di Potenza, per “dare spazio alla loro fantasia” e spiegare, attraverso dei lavori da produrre, il loro punto di vista sul contrasto alla ludopatia, al policonsumo e ai disturbi del comportamento alimentare: è questo l’obiettivo dell’avviso pubblico “Educarsi alla salute è educarsi alla vita”, del valore di otto mila euro, che è stato presentato stamani dal Comune di Potenza.

L’oggetto del bando – scrive l’Ansa – è stato presentato ai giornalisti dagli assessori alle pari opportunità, Vittoria Rotunno, ed alla pubblica istruzione, Alessandra Sagarese, e dalla presidente della Bcc di Basilicata, Teresa Fiordelisi.

Potranno partecipare al bando tutti gli studenti “delle scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie di Potenza, comprese le filiali”, ha spiegato Sagarese, e “dovranno far risaltare gli aspetti positivi sui temi in oggetto, invitando ad una vita più sana che si adatti di più alla loro età, tramite disegni, foto o video”, ha concluso.

“Il bando – ha spiegato Rotunno – è già stato pubblicato e le domande andranno presentate entro il 31 gennaio. Seguiranno una serie di incontri con degli esperti sui temi, rivolti sia ai ragazzi che alle loro famiglie e – ha concluso l’assessore – i lavori terminati andranno presentati entro marzo”.

“La Bcc di Basilicata – ha detto Fiordelisi – contribuirà con duemila euro che metteremo a disposizione attraverso il nostro fondo etico. Condividiamo il fine del Comune di riconoscere le dipendenze anche dei giovani, anche quelle generate a causa della pandemia e durate il lockdown”, ha concluso.