L’International Tennis Integrity Agency (ITIA) ha confermato oggi che il tennista tedesco Dario Drebenstedt è stato bandito dallo sport per 12 mesi e multato di $ 5000 dopo essere stato riconosciuto colpevole di diverse violazioni delle regole del Tennis Anti-Corruption Program (TACP). I reati si sono verificati tutti in un torneo in Egitto nel 2021 e riguardavano un tentativo di acquistare una wild card e tentativi di approccio corrotto ad altri giocatori.

Il caso è stato deciso dall’uditore anti-corruzione Raj Parker e la sanzione significa che a Drebenstedt è vietato giocare o partecipare a qualsiasi evento di tennis autorizzato o riconosciuto dagli organi di governo del tennis tra il 21 settembre 2021 e il 20 settembre 2022.

Drebenstedt, che aveva raggiunto la posizione 2905 nella classifica ITF, è stato riconosciuto colpevole di quanto segue:

Tentativo di violazione della Sezione D.1.k. del TACP “Nessun Interessato potrà, direttamente o indirettamente, offrire, pagare o accettare denaro, beneficio o corrispettivo per la fornitura di un jolly a un Evento”.

Tentativo di violazione della Sezione D.1.o. del TACP “Nessuna Persona Interessata dovrà, direttamente o indirettamente, sollecitare, facilitare o incitare qualsiasi altra persona a commettere, tentare, concordare o cospirare per commettere alcun Reato di Corruzione”.

Tentativo di violazione della Sezione D.1.d. del TACP “Nessun Interessato potrà, direttamente o indirettamente, escogitare o tentare di escogitare l’esito o qualsiasi altro aspetto di qualsiasi Evento”.

Due violazioni della Sezione D.2.a.iv del TACP “Un Giocatore non deve dissuadere o impedire a nessun’altra Persona Interessata di adempiere a qualsiasi obbligo di segnalazione nella Sezione D.2.”

L’ITIA è un organismo indipendente istituito dagli organi di governo internazionali del tennis per promuovere, incoraggiare, migliorare e salvaguardare l’integrità del tennis professionistico in tutto il mondo.