slot azzardo gioco
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Contrastare la dipendenza dal gioco d’azzardo da parte dei giovani, a tutela del loro futuro”. Questa mattina nell’aula magna dell’istituto superiore “E. Fermi” di Siracusa si è dato corso ad una premiazione agli studenti degli istituti di Lentini, Avola e Siracusa con il Distretto Lions 108Yb, il cui obiettivo è proprio quello di sostenere la lotta alla ludopatia.

“Una attività – hanno sostenuto Franco Cirillo del Lions Club Siracusa Host e Roberto Cafiso direttore del Dipartimento Salute Mentale dell’Asp di Siracusa – che coinvolge i giovani studenti delle classi superiori per favorire la presa di coscienza, la prevenzione e di conseguenza la lotta alle dipendenze, quali quella del gioco d’azzardo patologico che affligge il 20 per cento della popolazione giovanile. Una tematica delicata e preoccupante che non può non essere affrontata in maniera sinergica dalle istituzioni, che mette fianco a fianco i club Lions e le scuole.

Lo Stato, attraverso il DDL 13/9/2012 n. 1958 (art. 5), prevede dei livelli di assistenza, con riferimento alle prestazioni di prevenzione, cura e riabilitazione rivolte alle persone affette dalla ludopatia. Lo Stato, però, bisogna essere sinceri, è una sorta di Giano bifronte: perché da un lato riconosce la ludopatia come una grave malattia mentre dall’altro concede troppe concessioni alle case da gioco, martellando anche in televisione con le promozioni”.

Commenta su Facebook