L’International Tennis Integrity Agency (ITIA) può oggi confermare che Nicole Sapstead diventerà il suo Senior Director per l’Anti-Doping. A seguito di un processo di reclutamento globale, Nicole entrerà a far parte dell’organizzazione nel settembre 2021 e avrà la responsabilità di guidare il programma antidoping mondiale dello sport, che dovrebbe rientrare sotto gli auspici dell’ITIA dal 1° gennaio 2022.

Entrerà a far parte dell’ITIA dopo 12 anni presso l’UK Anti-Doping (UKAD), gli ultimi sei come CEO.

L’ITIA è stata istituita il 1° gennaio 2021 dagli organi di governo del tennis (ATP, WTA, ITF e Grand Slam Board) come organismo completamente indipendente per salvaguardare l’integrità del tennis professionistico in tutto il mondo. L’agenzia ha sostituito la Tennis Integrity Unit che indaga sulla corruzione e le partite truccate nello sport. L’imminente integrazione del programma antidoping per il tennis completerà la fase successiva della visione dello sport per creare un’organizzazione di integrità di livello mondiale e completamente indipendente per aumentare la fiducia nel tennis.

Il CEO di ITIA Jonny Gray ha commentato: “Non vediamo l’ora di dare il benvenuto a Nicole all’ITIA a settembre. Dopo molti anni all’UKAD, apporta una vasta conoscenza ed esperienza nel ruolo e siamo entusiasti di esserci assicurati un operatore così esperto e stimato. Abbiamo un paio di mesi impegnativi per integrare il programma antidoping nella struttura ITIA esistente. Nicole garantirà che il 1° gennaio 2022 ci sia una transizione senza soluzione di continuità dall’ITF all’ITIA. Non può esserci niente di più importante dello sport pulito, sia in termini di partite truccate che di antidoping e gli organi di governo del tennis si sono impegnati in modo molto chiaro proprio in questo attraverso l’istituzione dell’ITIA”.

Nicole Sapstead ha commentato: “Portare avanti il ​​programma internazionale antidoping per uno sport globale di alto profilo come il tennis e allinearlo al programma anti-corruzione è una sfida unica che attendo con impazienza. Sono anche entusiasta di far parte del nuovo ITIA che sta aprendo la strada alla migliore governance del rischio di integrità nello sport. Ho una grande ammirazione e affetto per la squadra dell’UKAD, che sono certa continuerà a stabilire lo standard per gli sforzi antidoping nello sport britannico e sono grata per il sostegno del Consiglio alla mia decisione. Non vedo l’ora che arrivi il prossimo capitolo della mia carriera con l’ITIA”.

Il presidente della International Tennis Federation David Haggerty ha commentato: “Stiamo lavorando a stretto contatto con l’ITIA sulla consegna all’amministrazione del programma antidoping nel tennis e siamo stati lieti di aver supportato il processo di selezione. Nicole era la candidata di spicco in un campo molto forte per guidare il programma antidoping del tennis nel futuro. Come sport, questa nomina e prima ancora l’istituzione di un ITIA completamente indipendente dimostrano il nostro impegno assoluto per l’integrità nel tennis”.

Il Tennis Integrity Supervisory Board, composto da ATP, WTA, ITF, Grand Slam Board e amministratori indipendenti, formulerà la raccomandazione finale sull’integrazione del Tennis Anti-Doping Program (TADP) entro la fine dell’anno. L’ITF rimarrà il firmatario dell’Agenzia mondiale antidoping (WADA) e l’ITIA gestirà in modo indipendente il TADP su base delegata.