La partnership tra il sito di infotainment e i nerazzurri diventa sempre più forte in occasione del ritiro della squadra nell’isola del Mediterraneo 

Grandi notizie in casa LeoVegas.news, il logo della piattaforma d’intrattenimento accompagnerà l’FC Internazionale Milano durante il Training Camp a Malta: il sito, Official Infotainment Partner dell’Inter, sarà lo sponsor sulle magliette del training kit della squadra nerazzurra durante tutta l’esperienza maltese. Oltre a questo, verranno realizzati contenuti in esclusiva per il magazine online. Dopo lo stop della Serie A per via dei Mondiali in Qatar, il team allenato da Simone Inzaghi sarà in ritiro nell’isola del Mediterraneo fino al 9 dicembre in vista della ripresa del campionato il 4 gennaio 2023, con l’impegno al Meazza contro il Napoli. 

A Malta la squadra nerazzurra si allenerà presso il Ta’ Qali training ground di Attard, nel cuore dell’isola, e disputerà due incontri amichevoli. Il primo è fissato per oggi lunedì 5 dicembre alle 18:00 al Tony Bezzina Stadium contro il Gżira United Football Club, formazione attualmente seconda nel campionato maltese. Nello stesso impianto l’Inter giocherà anche la seconda amichevole mercoledì 7 dicembre contro il Red Bull Salisburgo, la capolista del campionato austriaco. Durante la permanenza nell’isola, i giocatori e lo staff avranno anche l’occasione di incontrare i tre Inter Club maltesi. 

Nella pagina dedicata del sito di LeoVegas.news sono disponibili esclusivi contenuti di digital entertainment sull’Inter, oltre alle più importanti news e curiosità legate al mondo nerazzurro. In qualità di magazine online di infotainment, LeoVegas.news offre un sapiente mix di informazione giornalistica e di intrattenimento sportivo per far vivere agli appassionati il meglio del calcio italiano e non solo.    

Articolo precedentePitch ICE, l’opportunità “inestimabile” per le start-up di connettersi con gli investitori
Articolo successivoPiemonte, emesso avviso pubblico per l’organizzazione di incontri informativi per la prevenzione e il contrasto del gioco d’azzardo patologico (GAP)