Il dott. Donato Lecci dell’Ufficio dei Monopoli per l’Umbria consegna la ricevuta della documentazione (foto d’archivio)

100 mila euro vinti a Terni con una spesa di appena 30 euro, 25 mila a Perugia con poco più di 32 euro. Con più di un sogno che finalmente si potrà concretizzare. La dea bendata ancora una volta guarda alle due Province dell’Umbria strizzando l’occhio ad altrettanti consumatori che beneficiano così dei premi messi in palio dalla Lotteria degli scontrini.

Nel giro di poche ore, infatti, due consumatori si sono presentati all’Ufficio dei Monopoli dell’Umbria reclamando il rispettivo premio. Il vincitore del premio mensile di 100 mila euro è un quarantenne della provincia di Terni che aveva effettuato una spesa di 30 euro in un supermercato della città dell’acciaio. L’uomo, nel ringraziare i funzionari ADM che hanno provveduto celermente ad acquisire la documentazione, ha lasciato una testimonianza scritta di grande impatto: “Ho sempre sperato che la dea bendata ci potesse dare una mano e così è stato, dopo i tre anni più bui della nostra vita. Ero disteso sul letto in attesa di prendere sonno e controllavo la posta elettronica dal cellulare, quando ho visto la mail inviata dall’Agenzia. Potete immaginarvi la gioia nel leggere il testo che mi comunicava la vincita, che non cambierà le nostre abitudini ma di sicuro ci aiuterà a realizzare i nostri progetti e ci consentirà di avviare una attività a cui teniamo veramente tanto”.

È invece un pensionato di Perugia il fortunato consumatore che otterrà i 25 mila euro, anche lui con una spesa alimentare in un supermercato cittadino di poco superiore a 32 euro. “Utilizzo da sempre il codice della Lotteria degli scontrini anche perché all’uso del denaro contante preferisco il bancomat – ha dichiarato il 70enne -, è stata una vera sorpresa perché in vita mia non ho mai avuto la fortuna di vincere qualcosa; ora questo denaro lo utilizzerò per qualche sogno che non ho potuto fin qui realizzare, tra cui un bel viaggio”.

La Direzione Centrale Giochi dell’Agenzia, perfezionata le procedure, autorizzerà gli ordinativi di pagamento per il riversamento delle vincite.
Sale così a 345 mila euro il montepremi distribuito in Umbria dall’inizio dell’anno (erano 220 mila euro a fine febbraio) di cui hanno beneficiato 9 consumatori (175 mila euro in provincia di Perugia, 125 mila in quella di Terni) e 6 esercenti (45 mila euro). Dal suo avvio la Lotteria ha riservato a consumatori, commercianti e imprese umbre un ammontare di premi che sfiora i 2 milioni di euro.

Articolo precedenteIl Totocalcio continua a far sognare, un tredici da oltre 125mila euro fa felice un giocatore di Milano su Sisal.it
Articolo successivoEnada 2023, da PSM TECH la nuovissima piattaforma OPENDOMINIO ONLINE