Parte anche questa estate all’Isola d’Elba il progetto di sensibilizzazione e informazione sulle dipendenze “Camper” realizzato in collaborazione con la prefettura e l’associazione P24 di Livorno. La novità di quest’anno è che si occuperà non solo dei rischi collegati all’uso di alcol e droghe, ma anche dei nuovi rischi connessi al gioco d’azzardo.

“Si tratta di un’iniziativa – spiega Giancarlo Gasparini, dirigente del Servizio Dipendenze Elba – realizzata grazie al Piano regionale di contrasto al gioco d’azzardo (DGRT 771/2018). Il gioco d’azzardo patologico è un disturbo del comportamento che rientra nell’area delle cosiddette “dipendenze senza sostanze” che possono sembrare innocue, ma non lo sono e soprattutto colpiscono tutte le fasce d’età. Per questo il nostro servizio, da alcuni mesi, ha aperto uno sportello informativo che si rivolge a tutti coloro che desiderano confrontarsi e ricevere informazioni in merito al gioco, ai rischi connessi e alle possibili forme di prevenzione e trattamento. Lo sportello è pensato non solo per il giocatore occasionale o abituale, ma anche per familiari, amici e conoscenti che spesso sono i primi a cogliere i segnali di un eventuale disagio”.

Lo sportello che si trova nella sede Ser.D di Portoferraio (via Garibaldi) è aperto il venerdì dalle 14 alle 16. Il servizio è gratuito e non richiede la prenotazione. Per informazioni è possibile contattare i numeri telefonici: 0565/930.871 e 0565/945.867.