I funzionari dell’Agenzia delle Accise Dogane e Monopoli (ADM), nei giorni scorsi, hanno sanzionato i responsabili di un circolo ricreativo di Adrano (CT), di un esercizio commerciale di San Giovanni La Punta (CT) e di un locale di Catania. In tutte le attività sono state ravvisate irregolarità nel settore delle scommesse, con ipotesi di reato connessa all’intermediazione, per l’assenza dei titoli di concessione e di licenza e per l’assenza della tabella dei giochi proibiti.

L’operazione è partita dall’iniziativa della Direzione Giochi a seguito di analisi di informazioni presenti nelle banche dati dell’Agenzia realizzate dagli Uffici Antifrode e dei Monopoli per la Sicilia. Gli Uffici, oltre all’applicazione delle sanzioni, hanno immediatamente dato avvio anche nei confronti dei titolari degli esercizi ai procedimenti tributari per il recupero dell’imposta unica sulle scommesse.

Articolo precedenteDigital Champions, Ricciardi (Snaitech): “Stiamo sviluppando nuovi processi che velocizzino le scommesse nei punti vendita”
Articolo successivoLotteria degli Scontrini, estrazione settimanale del 7 luglio: ecco i codici vincenti