Da aprile nel paese scandinavo non sarà più consentito l’uso della frusta per spronare i cavalli. I fantini potranno continuare a tenere il frustino ma dovranno utilizzarlo solo per difendersi in situazioni di chiaro pericolo.

L’uso del frustino è stato dibattuto per anni in Svezia. I regolamenti sono gradualmente cambiati. I frustini con imbottitura in foam sono stati introdotti anni fa, ma ora è davvero arrivato il momento di bandirli del tutto. L’uso della frusta non può più appartenere all’ippica del 2022”, ha spiegato Helena Gärtner, project manager nel Comitato scandinavo per la regolamentazione delle corse.

Gli studi – si legge su tgcom24.it – hanno dimostrato che frustare i cavalli ne peggiora le prestazioni ed è quindi una pratica completamente inutile ai fini della gara. Una crudeltà controproducente e un’abitudine purtroppo difficile da sradicare. Anche l’Italia ci sta provando da anni con alcuni ippodromi virtuosi dove il frustino è già vietato, ma la strada per rendere l’ippica uno sport dove anche il rispetto per l’animale possa avere un posto sul podio è ancora lunga.