Incendiarono la porta di un’agenzia di scommesse a Porto Recanati (MC), in due condannati a un anno ciascuno per il reato di danneggiamento seguito da incendio. E’ quanto ha stabilito il giudice monocratico del Tribunale di Macerata nei confronti di un 38enne e un 33enne. L’episodio era avvenuto il 28 marzo del 2015.

Quell’anno, proprio a partire da marzo fino ad agosto, la costa maceratese fu attraversata da raid incendiari, in totale una decina quasi tutti a Civitanova, effettuati su commissione. A seguito di quell’escalation era partita una mirata indagine che aveva portato, nel giro di diversi mesi, a individuare per tutti i roghi, mandanti ed esecutori.