Un 45enne bolognese, residente a Rimini e già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai carabinieri per spendita e falsificazione di denaro. Nella serata di sabato scorso l’uomo si era recato in una sala giochi di Miramare dove ha cercato di pagare una scommessa utlizzando 50 euro false ma il titolare, accortosi del raggiro, ha dato l’allarme chiamando i militari dell’arma. Sul posto è intervenuta una pattuglia che ha scoperto nelle tasche del 45enne altro denaro falso decidendo così di effettuare una perquisizione nella sua abitazione. E’ stato nell’appartamento del bolognese che è arrivata la vera sorpresa, qui infatti i carabinieri hanno scoperto una stamperia artigianale di soldi falsi.

L’uomo aveva creato 6100 euro in banconote da 5, 20 e 50 euro semplicemente utilizzando scanner e stampante e con un certosino lavoro di ritaglio, servendosi poi di nastri adesivi di particolare fattura utilizzati per ricostruire banconote con frammenti di altre banconote vere ma danneggiate.

Il tutto è valso le manette al 45enne che, arrestato, nella giornata di martedì è comparso davanti al Gip per l’udienza di convalida. Il magistrato ha disposto per il bolognese la misura cautelare degli arresti domicliari in attesa del processo.