guardia di finanza
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Sono undici le misure cautelari emesse dal gip del tribunale di Napoli nei confronti di affiliati al clan Belforte di Maddaloni (CE) e imprenditori collusi con la cosca. Al centro dell’inchiesta, la gestione di apparecchi da gioco del tipo Newslot. Sono oltre cento i militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Caserta che hanno portato in carcere sette indagati, mentre a quattro il gip ha concesso i domiciliari.

I reati contestati sono a vario titolo quelli di estorsione, intestazione fittizia di beni, illecita concorrenza con violenza e minacce, con l’aggravante dell’utilizzo del metodo mafioso per agevolare il clan di riferimento. In corso anche sequestri di slot machine in numerosi esercizi pubblici.

Commenta su Facebook