Nel periodo estivo è stata disposta dal Questore della provincia di Imperia, dottor Cesare Capocasa, l’ulteriore intensificazione dei controlli amministrativi ad esercizi pubblici, ed in particolare alle attività di maggiore interesse turistico.

Advertisement

I servizi sono stati svolti, in ambito provinciale, dalla Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura e dagli omologhi settori dei Commissariati di Pubblica Sicurezza di Sanremo e Ventimiglia, sia autonomamente sia congiuntamente a personale dell’Ispettorato territoriale del lavoro, dell’INPS e dell’ASL, per gli aspetti di rispettiva competenza.

Capillari controlli sono stati effettuati anche nei confronti di stabilimenti balneari, bar, ristoranti, sale giochi, sale scommesse, armerie, per i riscontri sulle modalità di esercizio delle attività soggette ad autorizzazioni di polizia.

A seguito delle verifiche che hanno interessato, nel complesso, oltre 40 esercizi pubblici, sono stati riscontrati, da parte del personale della Polizia di Stato, 9 illeciti amministrativi, relativi ad irregolarità concernenti la mancata esposizione delle licenze, l’assenza del cartello indicante gli orari di apertura e di chiusura e del listino dei prezzi delle consumazioni. Sono state contestate sanzioni amministrative per un totale di 7.832 euro.

È stata anche inoltrata una denuncia all’Autorità Giudiziaria per mancata esposizione della tabella dei giochi proibiti.