Le lotterie tradizionali segnano il passo. Non funzionano nemmeno quando vengono organizzate per una buona causa.

Cresce la disaffezione del pubblico nei confronti della Lotteria tradizionale. Lo certifica la relazione allo Schema per la individuazione delle manifestazioni da abbinare alle lotterie nazionali da effettuare nell’anno 2020 della Camera. “Le ragioni del costante trend negativo nell’andamento delle lotterie ad estrazione differita secondo l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli- si legge- sono da rinvenirsi, da un lato, nell’incremento esponenziale delle offerte di gioco, soprattutto quelle con prospettiva di vincita immediata, dall’altro lato, al fatto che si è perso il senso dell’abbinamento a manifestazioni e ad eventi tradizionali. Nel corso degli anni, quindi, nel tentativo di rivitalizzare il settore delle lotterie ad estrazione differita, il numero delle lotterie è stato drasticamente ridotto fino ad arrivare, a decorrere dal 2011, alla scelta di indire la sola Lotteria Italia”.

Nella relazione governativa si ricorda che recentemente si è tentato di accentuare l’aspetto solidaristico attraverso l’indizione, dal 2015 al 2017, della lotteria abbinata al “Premio Louis Braille” organizzato dall’Unione Italiana Ciechi.

“I risultati apprezzabili realizzati nella prima edizione hanno però subito un progressivo decremento negli anni successivi ed in particolare nell’edizione del 2017. Tale ultima contrazione, legata prevalentemente alla flessione del contributo diretto dell’ente organizzatore Unione Italiana Ciechi ed ipovedenti sia nella distribuzione che nella vendita dei biglietti, ha comportato per la prima volta il ricorso all’integrazione della massa premi a carico dei fondi appositamente stanziati sul previsto capitolo del Bilancio dello Stato, per un importo pari a 90.500 euro, al fine di consentire una congrua attribuzione di premi oltre al primo di 500.000 euro già previsto con il decreto di indizione. Anche in ragione di tali risultati lo stesso ente organizzatore non ha ritenuto opportuno ribadire dal successivo anno 2018 la richiesta di abbinamento alla predetta manifestazione ad una lotteria ad estrazione differita”.