Secondo quanto riportato dal portale svedese Sportbladet l’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic ha avuto il via libera da UEFA per partecipare alle qualificazioni mondiali con la Svezia e alla Champions League con la sua squadra di club. Il calciatore avrebbe rispettato le regole del codice UEFA in merito a un suo presunto interesse finanziario in una società di scommesse. Ibra era finito nella bufera a causa dell’articolo 12 del regolamento, che vieta agli atleti di partecipare direttamente o indirettamente ad attività di scommesse. Una violazione che se fosse stata confermata avrebbe potuto anche portare all’esclusione dalla competizioni internazionali.