Nell’importante intento di giungere ad un linguaggio condiviso e per cercare strategie sempre più capaci di intercettare la richiesta di aiuto proveniente dal territorio in tema di gioco d’azzardo patologico, l’Azienda Usl Toscana Centro e la Conferenza dei Sindaci della Zona Distretto Fiorentina Sud Est insieme ad enti, istituzioni e servizi hanno deciso di incontrarsi ad un Tavolo interistituzionale che si terrà a Figline e Incisa Valdarno il 21 Febbraio 2019 dalle 16, presso il Palazzo Pretorio in piazza San Francesco.

I Ser.D. possono aiutare chi soffre di DGA. I giocatori patologici e le loro famiglie, residenti nel territorio della Zona Fiorentina Sud Est, presso il Servizio Dipendenze (Ser.D.) di Figline e Incisa Valdarno e presso il Servizio Dipendenze (Ser.D.) di Bagno a Ripoli, dell’Azienda Usl, possono trovare una équipe dedicata che dia risposta a queste loro problematiche. Dell’équipe fanno parte medici, psicologi, assistenti sociali, educatori e infermieri. Agli interventi di natura psicologica, educativa e socio-sanitaria, individuali e familiari, si affiancano interventi quali la Consulenza Finanziaria professionale e la Consulenza Legale. L’accesso ai Ser.D. è diretto, senza bisogno della richiesta medica e gli operatori lavorano nel rispetto totale della privacy perché è importante che la soglia di accesso sia bassa e facile da superare e che chi si rivolge ai Servizi si senta protetto nella sua privacy.

L’attuale utenza dei Ser.D. della Zona Fiorentina Sud Est è la seguente: gli utenti che si sono rivolti ai Ser.D. di Figline e Incisa Valdarno e di Bagno a Ripoli nel 2015 sono stati 15, nel 2016 sono stati 19, nel 2017 sono stati 24, nel 2018 sono stati 19, arrivati durante l’anno a 26 utenti circa, quando si aggiungano coloro in cui possiamo individuare i segni di un DGA come disturbo secondario ad un’altra dipendenza.