Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Le Asl del Lazio hanno formalizzato l’incasso di 4.814.378 euro a titolo di fondo per la prevenzione, cura e riabilitazione di patologie connesse al gioco d’azzardo patologico così come prevede una determina della Regione Lazio del 23 dicembre 2015.

So tratta della quota parte destinata al Lazio dei 50 milioni di euro che il Governo, con la legge di Stabilità 2015, ha destinato alla prevenzione e al contrasto del gioco d’azzardo patologico.

In base ad una ripartizione della somma sulla base del numero dei residenti, le Asl della città di Roma hanno incassato oltre 3 milioni di euro, per la precisione 3.099.275 euro.

A Viterbo vanno invece 263.052 euro, 129.895 a Rieti, 467.736 a Latina e 406.048 alla ASL di Frosinone.

Secondo quanto recentemente dichiarato dal dott. Onofrio Casciani, membro dell’Osservatorio sul gioco patologico del ministero della Salute e psicologo dell’Asl Roma1, nel 2016 nel Lazio sono state trattate dai Serd 506 persone per gioco d’azzardo patologico.

 

Commenta su Facebook