Il governo dello stato della Bassa Sassonia ha ora pubblicato il progetto di una terza  terzo modifica al trattato statale sul gioco d’azzardo. Secondo il governo dello stato, la ragione di questo provvedimento è nell’ Pr”l’abbandono graduale della fase sperimentale nel campo delle scommesse sportive”.

Per l’associazione tedesca dei casinò questa decisione è un’occasione per sottolineare l’urgenza di requisiti legali vincolanti nel gioco d’azzardo online. “Abbiamo bisogno di nuovi regolamenti per il posizionamento delle scommesse sportive ma anche per il gioco d’azzardo online nel suo insieme. Perché il boom dei casinò online e delle scommesse sportive dimostra che le leggi approvate in quel momento non trovarono una applicazione pratica. Il gioco d’azzardo ha superato le regole precedenti a causa del progresso tecnologico “, afferma Otto Wulferding, presidente della associazione. Anche la “fase di sperimentazione” non ha posto rimedio alla situazione.

I governi statali avevano firmato il Trattato del Terzo Stato sul gioco nella primavera del 2019. 

 “Chiediamo una regolamentazione transnazionale che non tenga semplicemente conto della trasformazione digitale nel gioco d’azzardo. Deve garantire l’attuazione nella realtà giuridica. Grazie alla clausola di sperimentazione contenuta nel primo trattato statale sul gioco, le scommesse sportive sono scivolate in un’area grigia e sono diventate il test di tutta la legislazione sul gioco d’azzardo. Della incertezza ne ha approfittato i fornitori di giochi d’azzardo online per creare una sorta di ‘forza normativa’ attraverso la pubblicità. Nell’opinione pubblica, potrebbe sorgere l’impressione che il gioco d’azzardo online sia legale. Chiediamo una riforma che credi una situazione giuridicamente sicura e rafforzi la consapevolezza giuridica del gioco d’azzardo. “, ha commentato Wulferding

 

Commenta su Facebook