Sono 353.052 le imprese nate nel 2019, circa 5mila in più rispetto all’anno precedente. A fronte di queste, però, 326.423 hanno chiuso i battenti nello stesso periodo, 10mila in più rispetto al 2018. Di queste 500 operano nel settore dei giochi pubblici.

Il risultato di queste due dinamiche ha consegnato, a fine anno, un saldo tra entrate e uscite positivo per 26.629 imprese, il saldo minore degli ultimi 5 anni. A fine dicembre 2019, quindi, lo stock complessivo delle imprese esistenti ammontava a 6.091.971 unità.

“Si accentua nel 2019 il turnover delle nostre imprese”, sottolinea il presidente di Unioncamere, Carlo Sangalli. “Le incertezze del contesto internazionale – aggiunge  –  si fanno sentire soprattutto in quei settori più esposti alla concorrenza dei mercati, come la manifattura. Anche il commercio mostra un calo, mentre la capacità attrattiva del nostro Paese alimenta l’industria del turismo, che continua a crescere, così come in aumento sono le attività professionali e i servizi alle imprese. In ogni caso, la voglia di fare impresa resta alta. E’ un segnale importante. Dobbiamo continuare a lavorare al fianco delle imprese per far crescere la loro competitività”.

A guadagnare terreno sono stati i settori dei servizi legati al turismo (8.211 imprese in più per l’alloggio e la ristorazione), le attività professionali (+6.663), i servizi alle imprese (+6.319) e – sulla scia del basso costo dei mutui e degli incentivi al recupero edilizio ed energetico – le attività immobiliari (+4.663) e le costruzioni (+3.258). Si restringe invece ulteriormente (-4.107 imprese) la platea dell’industria manifatturiera, quella del commercio (-12.264) e dell’agricoltura (-7.432).

Le imprese registrate nel settore del gioco legale, al 31 dicembre 2019, sono 8.050. 

Quelle attive 7.077. 512 hanno chiuso i battenti, 556 quelle che hanno subito variazioni per quanto riguarda la registrazione.

 Sono in totale 2.876 quelle in forma di imprese individuali, 4.000 le società di capitale, 1.139 società di persone.

Nel corso del 2019 le società di capitali attive risultano essere 3.259, di cui iscritte 31 nuove iscritte, 105 cessate e 288 oggetto di variazione.

Le imprese in forma di società di persone attive sono 960, 2 nuove iscritte, 79 cessate e 67 oggetto di variazione.

Le ditte indivuali attive nel settore giochi sono 2.829, 328 quelle cessate.