Secondo quanto riferito dalla radio pubblica BNR a Sofia, l’uomo d’affari bulgaro Vasil Bozhkov, oggetto di un mandato d’arresto europeo, è stato arrestato negli Emirati Arabi Uniti.

I funzionari di Sofia hanno presentato sette accuse contro di lui mercoledì, tra cui la guida di un gruppo criminale organizzato e il tentativo di corruzione, e hanno emesso il mandato d’arresto.

Bozhkov aveva già lasciato il paese quando i pubblici ministeri hanno sollevato le accuse e fatto irruzione negli uffici di alcune delle sue compagnie.

“Fino a una decisione del tribunale, nessuna delle accuse completamente casuali contro di me è provata”, ha detto Bozhkov giovedì in una dichiarazione via e-mail.

Ha detto che lui e le sue aziende hanno pagato tutte le tasse necessarie e ha accusato le autorità di aver confiscato illegalmente la sua proprietà, comprese parti della sua collezione di oltre 3.000 reperti archeologici.

Considerato uno dei più ricchi bulgari con molteplici partecipazioni in società di giochi d’azzardo e lotterie, Bozhkov ha accusato le autorità di tentare di rilevare la propria attività.

La Bulgaria si sta infatti preparando a prendere il controllo dei giochi da lotteria, escludendo gli attuali operatori privati ​​nel tentativo di migliorare la riscossione delle imposte. Le autorità bulgare stanno preparando una richiesta di estradizione dopo aver ricevuto la conferma ufficiale della detenzione, ha riferito BNR, citando il procuratore capo Ivan Geshev.