Il gioco illegale si conferma uno degli obiettivi su cui si concentrano i controlli e le indagini della Guardia di Finanza nel corso del 2020.

L’attività messa in campo ha permesso di irrogare sanzioni per 8,3 milioni di euro, di denunciare 311 soggetti e di scoprire 275 agenzie clandestine. Il tutto per una base imponibile che si ritiene sia stata evasa ai fini dell’imposta unica per circa 500 milioni di euro.

È quanto emerge dal bilancio operativo della Guardia di Finanza nel 2020, diffuso in occasione del 247esimo anniversario della fondazione del Corpo.