Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) L’art. 7 della legge 403/2013 della Regione Puglia in materia di contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico, stabilisce che “l’autorizzazione all’esercizio non viene concessa nel caso di ubicazioni in un raggio non inferiore a cinquecento metri da istituti scolastici di qualsiasi grado, luoghi di culto, oratori, impianti sportivi e centri giovanili, centri sociali o altri istituti frequentati principalmente da giovani o strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio-assistenziale e, inoltre, strutture ricettive per categorie protette”.

L’attività ispettiva condotta idai militari del N.o.r. di Gallipoli ha invece evidenziato diverse infrazioni alla normativa in molteplici esercizi che, contrariamente a quanto prescritto, erano situati a distanza inferiore di 500 mq da quei luoghi.

I gestori sono stati dunque sanzionati con pene pecuniarie pari a 3.333,33 euro ciascuno e, contestualmente, segnalati alla Questura di Lecce.

Le ammende comminate ammontano complessivamente a 16, 666,65 euro.

Commenta su Facebook