slot
Print Friendly, PDF & Email

“Stiamo parlando di una pubblicità che è subliminalmente ingannevole. I giocatori hanno un livello di educazione finanziaria più basso, sono meno capaci di smascherare quei trucchi che ci sono dietro al gioco”.

Lo ha detto Leonardo Becchetti (professore ordinario di Economia politica presso l’Università di Roma Tor Vergata) intervenendo a ‘Tutta la città ne parla’ su RaiRadio3.

“Vorrei vedere un gratta e vinci con la foto di una persona che si è rovinata, un po’ il corrispondente di quello che avviene per le sigarette”.

Commenta su Facebook